Thank You 4 Smoking: un film per voltare pagina

thank-you-for-smokingSembra di rivedere lo Zio Sam, solo che al posto del cappello circense porta una chioma bionda ben pettinata; e invece che chiederti di prendere le armi e morire per la patria ti chiede di farlo per il piacere di fumare. E alla fine ti ringrazia anche: “Thank You for smoking”. E’ questo il titolo del film prodotto nel 2005, in pieno stile americano, con un dito del protagonista Nick Naylor puntato verso l’ascoltatore. Lui è un avvocato lobbysta, punta di diamante della Big Tobacco, azienda leader nel mercato delle sigarette. E un esempio di marketing e comunicazione privi dell’etica che il consumatore d’oggi vorrebbe, ma abbaglianti e convincenti come invece ci si aspetta.

In un mercato in difficoltà che oggi scopre di dover diventare più etico e sostenibile nei confronti dei consumatori, poniamo in antitesi l’emblema della giungla mediatica che aveva coinciso con l’apice del benessere prima di un duro scontro con la realtà.

E voi, oggi, avete sotto gli occhi qualche esempio di propaganda scorretta?

filmmmOltre l’ironia su cui si impronta la pellicola, anche un duro scontro con la realtà di noi consumatori, bombardati da messaggi e bagliori anche in tempo di crisi, dove finalmente le aziende stanno riscoprendo l’importanza di un marketing sostenibile, e dove le persone hanno perso l’illusione che le accecava nell’età dell’oro.

Seguendo una logica di mercato, il film si far portatore di un trend che toccava l’apice nel 2005, tre anni prima che sopraggiungesse il crollo della Lehman & Brothers. Poi il 2008, un’Era Glaciale dell’economia, e un cursus di sei anni che ci riporta ad oggi, ad osservare con lontananza quell’hard selling che ha fatto la fortuna di molti. Nelle nostre operazioni di marketing e nelle campagne web che strutturiamo per le aziende, ci rendiamo sempre più conto del bisogno di andare oltre la fidelizzazione con il cliente. Ora, che vende, vuole l’approvazione, ancor prima della transazione. L’etica che sta dietro una partnership, ed il markethics che sottende una strategia come nuova dinamica del fare impresa per le PMI: Noi abbiamo scelto di ripartire da qui.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Misterkappa ha detto:

    Bel post, mi piace! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...