Intossicazioni e infiammazioni, la cura naturale che non sapevate

villa ortensieMi piace davvero raccontare storie per fare marketing, esempi realmente testati di esperienze riuscite che possano dare non solo istruzioni all’uso di una strategia, ma anche un riscontro pratico. Dopo un pomeriggio trascorso nel Thermarium di Villa delle Ortensie (Sant’Omobono Terme), mi è capitato di discutere casualmente con Angelo Bonomelli, il proprietario di questa struttura bergamasca, che ho scoperto essere molto più di un elegante centro benessere in stile Liberty.

“Sa perché ho comprato questa struttura? – mi chiese il settantenne imprenditore – perché le cure naturali mi hanno salvato la vita! Al bando i medicinali!”. Beh di primo acchito restai abbastanza sbigottito, finché non mi vennero illustrate altre testimonianze di miracolose guarigioni, che in gergo marketing chiamiamo case history. Bonomelli non è un medico, e ha come attività principale un’agenzia di pompe funebri, tuttavia la gente preferisce curarla che seppellirla.

“Bisogna sapere che tutte le malattie che terminano in -ina sono delle infiammazioni, mentre le altre sono legate alla presenza di tossine nel sangue – spiega – e ci sono soluzioni assai più efficaci dei costosi medicinali, che sono le cure naturali”. Ad esempio, i fanghi per le infiammazioni e i vapori per l’espulsione di tossine. “Lo stato di salute di una persona dipende in gran parte da quante tossine sono accumulate nel suo organismo ed in special misura nella linfa, nel sangue e nel sistema nervoso”.

Un affaticamento, di carattere mentale o fisico, riduce l’energia nervosa al punto in cui l’organismo non riesce più ad eliminare le tossine (rifiuti organici) che si sono accumulate nell’organismo. Ciò crea un’accumulo di tali rifiuti nel sangue generando una condizione chiamata “tossiemia”. Il corpo, non tollerando tale condizione, cercherà di liberarsi dalle tossine con una “crisi” o lavoro di pulizia; questo lavoro farà apparire ciò che viene chiamato disfunzione o malattia.

Secondo questa teoria, ogni cosiddetta malattia è una crisi in cui l’organismo cerca di liberarsi dalle troppe tossine che si sono accumulate. Le malattie, perciò, non sono altro che uno sforzo fatto dalla natura per sbarazzare il corpo dai rifiuti organici accumulati. E ciò che ne è emerso, dalla chiacchierata, “è l’importanza che deve essere attribuita alle condizione della linfa; del sangue (plasma vitale che porta il nutrimento alle cellule e le libera dai rifiuti accumulati con il loro lavoro); e del sistema nervoso che permette agli stimoli sensoriali di raggiungere il cervello ed agli stimoli nervosi di propagarsi nel corpo. Con il bagno di vapore e cataplasmi di fango si possono ridurre le tossine”

Anche io credo molto nei rimedi naturali, e ho scelto di abbracciare la causa medica sposata da Villa delle Ortensie, soprattutto dopo i casi di pazienti che hanno curato le ossa rotte con i fanghi.

“Siamo disposti ad ospitare presso la nostra struttura cinque persone intossicate, che cureremo a nostre spese finché non saranno guarite, offrendo loro vitto e alloggio per tutto il tempo che sarà necessario”. Chi raccoglie la sfida?

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...