Etica, il capitale del business

il

ImmagineE’ in tempi di conclamata crisi che il business torna a farsi etico, soprattutto quando ci si ritrova al tavolo di lavoro con il CEO di un’azienda che ti commissiona un piano di marketing vincente per rilanciare le sue performance nel segmento di mercato in cui opera, e dove l’unica risposta che puoi dare – se accetti il lavoro di strategy – è: Yes, we can! Ma fondamentalmente, cosa è realmente vincente: la strategia che il marketer elaborerà per andare incontro alle esigenze del cliente o l’idea di base, fornita dal cliente stesso, su cui poter lavorare e studiare una strategia?

Mi sono trovato di fronte, in due tavoli di trattativa diversi, a dover dialogare con due strutture del beauty concorrenti sul territorio bergamasco: la prima – di cui non farò il nome – stanziava un budget alto e un progetto scarno e banale, i cui sviluppi avrebbero sicuramente disatteso le aspettative dell’amministrazione e intaccato la mia reputation nel settore; l’altra, invece, pur mettendo a disposizione la stessa identica cifra, offriva un’idea nuova, una sfida coinvolgente, e mi chiedeva però di raddoppiare la durata dei lavori del doppio del tempo rispetto a quello previsto dal preventivo stilato, passando da 45 giorni a 90 giorni, ma lasciando invariato il budget. Secondo voi, quale dei due clienti ho accettato di seguire?

Ovviamente il secondo, che alla stessa cifra mi chiedeva di mettere a disposizione il doppio del tempo, e investire le mie capacità non su un comune obiettivo di mercato, ma su un’esperienza in assoluto nuova: una scommessa che sfida il mercato e che potrete leggere qui.

Ecco: questo non è un esempio di eroismo, ma di lungimiranza, di cui beneficia la vostra carriera e che permette alle vostre competenze di misurarsi con una sfida nuova investendo tempo, idee ed impegno. Il risultato? La vittoria, che skilla oggi le tue competenze e ti permette di crescere secondo i risultati che raccogli giorno dopo giorno. Questo è un modo etico di fare business; questo è un ritorno all’investimento sul lungo termine con il suo ROI: essere il numero uno, proprio perché il solo ad essersi cimentato in un progetto ambizioso e ad esserci riuscito. 

E Voi che avreste fatto? Avete già vissuto situazioni analoghe?

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...